IL CANTANTE COME ATLETA 

Come abbiamo più volte ripetuto, il musicista è un atleta esattamente come lo sportivo.

Mentre l'atleta sportivo è seguito da uno staff specialistico composto da personal trainer, fisioterapisti, massaggiatori, medici, l'atleta musicista deve, a tutti gli effetti,

"arrangiarsi".

Infatti, l'atleta musicista non è considerato un atleta, ma un "semplice" musicista che, oltretutto, non fatica nemmeno molto dovendo "solamente" suonare uno strumento.

Soprattutto in Italia, esiste questa visione distorta della realtà dei fatti perché, purtroppo, le cose non stanno così. Il musicista è a tutti gli effetti un atleta, come lo sportivo.

Come l'atleta sportivo, il musicista si allena molte ore ogni giorno, fino ad arrivare alla "gara" che in questo caso sarà la performance musicale.

Nel caso specifico del cantante, possiamo affermare che cantare è suonare il proprio corpo, in quanto il corpo è lo strumento musicale del cantante.  Il cantante non utilizza solamente le corde vocali per emettere i suoni, ma mette in gioco moltissimi altri muscoli, come ad esempio i muscoli respiratori, i muscoli di postura del tronco, gli arti inferiori, etc...

Nonostante gli studi, l'esperienza, la professionalità, l'allenamento, l'attenzione posta nel non contrarre i muscoli, il cantante, al pari di ogni altro atleta, può riferire contratture o dolori cronici che si acutizzano in vista del concerto, soprattutto nella regione cervicale, a causa di blocchi e tensioni. Piccoli problemi che possono divenire un ostacolo nel momento dell'esecuzione vocale. 

Per questa ragione, i più esperti e quelli che hanno una profonda percezione del proprio corpo, praticano con costanza tecniche di rilassamento come il training autogeno, lo yoga, la meditazione e si affidano a personale competente al fine di migliorare il proprio benessere psico fisico e arrivare al momento cruciale preparati non solo nella parte relativa alla tecnica ma anche, e soprattutto, nel benessere.

Dorothea Roschmann, Soprano tedesco di fama mondiale, non è solo una professionista, è anche una musicista professionale che sa prendersi cura del proprio strumento a 360°, avendo cura di arrivare alla sua performance non solo preparata tecnicamente dopo ore di prove, ma con un profondo stato di benessere e rilassatezza e con i muscoli tonici e distesi.

Il trattamento che abbiamo concordato è stato un massaggio pre e post gara intervallato da manovre olistiche volte al rilassamento psico fisico. 

Ringraziamo la grandissima cantante lirica per aver riposto in noi la sua fiducia, augurandole tanti nuovi successi mondiali.